[Ma il sito web serve ancora alle aziende?]

By | 7 dicembre 2016

Il sito web serve ancora alle aziende?

La Seo è morta!
L’email Marketing è morto!
Il sito web è morto!

E a dirla tutta pure io oggi non mi sento tanto bene….(ehm, scusami. Mi prendo un attimo di pausa per la grattatina…)

Ciclicamente online scappa fuori qualche necroforo digital che annuncia la morte di questo o quello strumento. Fatto sta che da quando mi occupo di web marketing (ormai 10 anni) poi tutte ste morti non le ho viste, e anzi, la maggior parte degli strumenti che si usavano 10 anni fa, sono ancora attuali e tuttora utilizzati massivamente.

L’ultimo dei casi è quello dei siti web che per qualcuno pare che non godano di buona salute e siano prossimi al trapasso.

L’articolo di oggi lo dedico proprio a quest’argomento, ovvero a dare la mia risposta alla domanda “Ma il sito web serve ancora alle aziende?”

Ma nel 2016 il sito web serve ancora alle aziende? 3 motivi per cui il sito web è ANCORA IMPORTANTE per le aziende e 3 Consigli da seguire per usarlo al meglio!

Il contesto degli ultimi anni
E’ doveroso per prima cosa fare una panoramica sui due più grossi cambiamenti che il web ha avuto negli ultimi 6/7 anni, che tra l’altro sono anche tra loro collegati:

  • L’avvento dei Social Network,
  • L’avvento degli Smartphone.

L’avvento dei Social Network
Parliamo solo del più diffuso, Facebook. E’ “sbarcato” in Italia nel 2008, e ad oggi conta 31 milioni di utenti ITALIANI iscritti. E’ già da diversi anni uno strumento importante di promozione delle aziende, ed è sicuramente vero che chi naviga su Facebook è li che vuole stare (almeno in quel momento) e a volte non è facilissimo portarlo fuori da lì.

A Facebook vanno poi aggiunti i vari Twitter, Linkedin, Youtube, Instagram ecc ecc.

L’avvento degli Smartphone
Gli smartphone sono il secondo grosso cambiamento che è subentrato recentemente nelle abitudini di navigazione internet delle persone, è che ha spostato già da un po’ la maggioranza del traffico web dal “desktop” al “mobile”. E il processo è ancora in fase di crescita.

popolazione mobile

Dal grafico riportato nell’immagine sopra possiamo vedere che le proiezioni dicono che nel 2020 i possessori di Smartphone nel mondo aumenteranno fino a 5 miliardi di persone, mentre i PC non aumenteranno.

E comunque, grafici e statistiche a parte, ormai basta guardarsi in giro: tutti c’hanno in mano sto smartphone e la maggior parte delle persone sta li con la testa china a smanettare. E’ un dato di fatto sotto gli occhi di tutti.

“Ho capito! Chiudo il sito e sto solo su Facebook!”

Ma no, stai buono, non ho detto questo! Il sito lascialo li per ora e continua a leggere…

[I 3 motivi per cui il sito è ancora IMPORTANTE per la maggior parte delle aziende.]

Benchè i Social abbiano sicuramente raggiunto un’importanza strategica per molte aziende (molte, non tutte), dalla mia esperienza quotidiana quello che verifico è che il sito web (o blog che sia) assume ancora un ruolo IMPORTANTE e CENTRALE nello sviluppo della presenza online di un’azienda.
E di seguito te ne spiego i motivi.

1) I clienti “usano” il sito PRIMA di comprare
Ci sono moltissimi casi in cui i clienti seguono magari l’azienda per mesi su Facebook o perche è iscritta alla newsletter o magari su Linkedin, ma poi in moltissimi casi, QUANDO ARRIVA IL MOMENTO DI COMPRARE, visitano il sito aziendale e lo fanno per diversi motivi:

– Perchè cercano CONFERME sull’azienda:
Quante volte t’è capitato che ti si presenta un potenziale cliente e/o fornitore che mai avevi conosciuto e la prima cosa che fai è “andare a controllare chi sono questi e come sono messi” cercando il loro sito su Google (o digitando direttamente l’indirizzo se t’hanno lasciato il bigliettino da visita)?

Avere il sito aziendale PROPRIETARIO è una prova di ESISTERE!

– Perchè vogliono contattarti:
Ci sono un sacco di casi in cui magari comunichi in diversi modi (con la pagina Facebook, con l’email marketing, coi video su Youtube) e intercetti l’interesse di una serie di utenti. Poi però, quando arriva il momento di “comprare”, moltissimi cercano il sito aziendale per avere un contatto diretto con l’azienda. Questo comportamento è molto diffuso nel mondo B2B e in generale nei casi di vendite “complesse” (che prevedono lunghe trattative, alte somme di denaro, ecc ecc).

Per farla semplice: se vedi su Facebook la pubblicità di un paio di jeans di un negozio della tua città, probabilmente il sito del negozio non lo cerchi, ma se devi comprare un macchinario industriale il sito dell’azienda lo cerchi eccome…


2) Hai il pieno CONTROLLO del mezzo di comunicazione
Facebook oggi c’è, domani pure…fra 2 o 3 anni non possiamo prevederlo.
Facebook oggi funziona in un certo modo, come sarà domani non possiamo saperlo.

Ad esempio, fino a qualche anno fa si otteneva un sacco di visibilità “gratuita” da Facebook (visibilità organica, in gergo tecnico), oggi se non paghi su Facebook sei praticamente invisibile…

Se hai un sito web (o blog) di tua proprietà hai invece un mezzo di comunicazione pienamente sotto il tuo diretto controllo, e questo ti mette al riparo dai cambiamenti che tutti gli altri media possono apportare alle loro politiche.


3) Puoi sfruttare la SEO
Se hai un tuo sito/blog puoi sfruttare il traffico organico derivante da Google (SEO).
Ti spiego il  concetto con un esempio che riguarda il mio blog.

Da qualche mese, oltre a scrivere un articolo a settimana sul blog, scrivo (quasi) ogni giorno un piccolo articolo anche su Facebook, sul mio profilo personale e sulla pagina aziendale.

Per i primi mesi ho continuato a scrivere questi post solo su Facebook, non “copiandoli” dentro al mio blog.

Poi ad un certo punto, a metà settembre 2016 ho deciso di inserire i 40 articoli che avevo scritto nei mesi precedenti solo su Facebook anche nel mio blog…nell’immagine sotto puoi vedere cosa è successo dopo.

aumento traffico organico
Il traffico organico è praticamente RADDOPPIATO, e l’unica cosa che ho fatto è stata pubblicare gli articoli anche nel blog. Se li avessi lasciati su Facebook, quei contenuti non mi avrebbero portato alcun altra visibilità. Pensi sia una risorsa da sprecare? Io credo di no…;)

[I 3 consigli da seguire per sfruttare meglio
il tuo sito web]

Spiegati quali sono a mio parere i 3 principali motivi per cui il sito web aziendale è ancora MOLTO importante in tanti casi,  ti elenco adesso 3 consigli da seguire per sfruttare al meglio il tuo sito web.

1) Occhio alla Velocità di caricamento del tuo sito
Come dicevo prima, la navigazione da mobile ha superato di gran lunga quella da pc fissi.
In questo senso assume un’importanza VITALE la velocità di caricamento del tuo sito web: se è un po’ “lentino” nagivandolo da pc, lo sarà molto più navigandolo da apparati mobili (smartphone e tablet).

E di avere un sito lento nel 2016 NON te lo puoi più permettere!
A questo proposito, prova ad aprire adesso il tuo sito da cellulare: se ci mette più di 3 o 4 secondi a caricare la pagina, meglio che gli fai dare un’occhiata dal tuo webmaster.


 

2) Usa il tuo sito come NUCLEO della tua presenza online

content hubL’immagine spiega da sola il concetto: devi pensare al tuo sito web come al NUCLEO, il CENTRO della tua presenza online. Tutti gli altri mezzi devono confluire su di esso. Magari non immediatamente, non in ogni comunicazione, ma alla fine la destinazione finale del tuo utente deve essere il tuo sito/blog.

Un paio di esempi:
– Facebook: diciamo che scrivi un post o fai un video su Facebook.
DEVI mettere SEMPRE all’interno del post un rimando al tuo sito web. Scrivi un articolo su motivi per cui un sito web serve ancora alle aziende? Allora ci metti una Call To Action (invito all’azione) finale nella quale dici “Se devi rifare il sito web della tua azienda contattami qui http://www.gianpaoloantonante.com/contatti/  per parlarne con me”
(mettendo il link alla tua pagina del contatti, come faccio SEMPRE io),

– Youtube: fai dei video che carichi su Youtube? Benissimo, ottima idea. Non dimenticare però di mettere nella descrizione del video di Youtube il link al tuo sito/blog per permettere all’utente di approfondire la tua conoscenza e/o contattarti


3) Il web oggi è Multicanalità

Se è vero che il sito web è ancora molto importante per moltissime categorie di aziende, è altrettanto vero che avere SOLO il sito web è un tantinello anacronistico: il web è oggi come non mai sinonimo di multicanalità.

E quindi, tornando a quanto accennato nei paragrafi precedenti e già raccontato in molti miei articoli, nella presenza online della tua azienda devi capire quali sono TUTTI gli strumenti utili a comunicare coi tuoi potenziali clienti e pianificarne l’uso.

– I tuoi clienti sono su Facebook? Allora devi pensare a come utilizzare questo strumento per comunicare con loro e portarli a contattarti sul tuo sito web
– Youtube, Linkedin e L’email Marketing possono aver senso per acquisire nuovi clienti el tuo settore? Allora studia come integrarne l’uso all’interno della tua presenza online

Conclusione

Concludendo, la domanda iniziale era “Ma il sito web serve ancora alle aziende?”…la mia risposta è
“In moltissimi casi SI, il sito web è ancora CENTRALE nella presenza online delle aziende”…

E per capire se lo è anche nel tuo caso, devi fare un esercizio semplicissimo.
Prova a chiederti “Ma i miei clienti usano i siti web delle aziende per decidere quale fornitore scegliere? Nel loro processo di acquisto, ci sono uno o più momenti nei quali cercano il sito web del potenziale fornitore?” Se ti rispondi “SI” allora, ANCHE nel tuo caso, il sito è ancora IMPORTANTE.

*************************************
Devi rifare il sito aziendale ed è tua intenzione fare un BUON LAVORO?
[Affidati a me per avere un SITO WEB EFFICACE!]

Il sito web e la tua presenza online devono essere il mezzo per raggiungere ed acquisire nuovi potenziali clienti. Se stavi pensando di rifare il sito web aziendale, e vuoi rifarlo con ME, contattami per discuterne, e vediamo se posso AIUTARTI. Puoi scrivermi qui.
*************************************

2 thoughts on “[Ma il sito web serve ancora alle aziende?]

  1. Fabrizio Martinelli

    Articolo snello, diretto e facilmente comprensibile (cosa non di poco conto!). Informazioni per nulla banali. Grazie e buon lavoro.

    Reply

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *